Il 13 e 14 Maggio 2017 nel cuore di Bologna, Palazzo Re Enzo ospiterà la terza edizione del progetto “I 5 Sensi – Uniti per De@Esi” ideato dallo Chef Agostino Iacobucci, dal tema COMUNICARE.

Anche quest’anno cucina e cultura s’intrecceranno e faranno da sfondo a un evento esclusivo che ha come obiettivo quello di raccogliere fondi al fine di realizzare un laboratorio di formazione per l’inserimento lavorativo dei ragazzi con ritardi psico-cognitivi.

Oltre agli Chef, non mancheranno Pizzaioli, Sfogline e Pasticcieri. Gli Chef stellati coinvolti prepareranno dei finger food internazionali, in un intreccio di cultura enogastronomica senza eguali, con l’obiettivo di comunicare con tutti e 5 i sensi… Ci sarà anche un salotto che sarà un luogo di confronto tra il mondo della gastronomia e il mondo della disabilità.

Come ogni anno, il ricavato dell’evento verrà, infatti, interamente devoluto all’Associazione De@Esi.

PIZZA E BOLLICINE

Con il ticket “Pizza e Bollicine” sarà possibile assistere ad un esclusivo incontro con i Maestri Pizzaioli sul tema “Classicismo ed Innovazione” e a seguire vi sarà la degustazione.

CENA DI GALA

Nella Sala degli Atti, gli Special Guest (Chef stellati) creeranno una propria portata, unendo talento ed emozione per un indimenticabile menù.

FINGER FOOD

Con il ticket “Finger Food” i partecipanti potranno prendere parte ai talk, incontrare i professionisti del settore e degustare i piatti proposti dai grandi chef, dalle sfogline e dai pasticceri.

ASSOCIAZIONE DE@ESI

L’Associazione De@Esi –composta da famiglie presenti su tutto il territorio nazionale e guidata da un Comitato Scientifico – ha come finalità principale quella di realizzare progetti che favoriscano e promuovano una vita autonoma e indipendente delle persone con bisogni speciali. L’obiettivo è l’inserimento nel mondo del lavoro di ragazzi con Sindrome di Down, Autismo, X Fragile e altre disabilità. La cucina e il cucinare propongono contesti, azioni e opportunità per far acquisire nozioni e apprendimenti molto forti sia sul piano affettivo ed emozionale che sensoriale, permettendo di scoprire le proprie potenzialità con grande passione e piacere, riattivando così i 5 sensi…

www.deesi.org

PROGETTO I 5 SENSI

Il progetto “I 5 Sensi – Uniti per De@Esi” , attraverso gli eventi ideati dallo Chef stellato Agostino Iacobucci, ha l’obiettivo di raccogliere fondi per realizzare un laboratorio di formazione per l’inserimento lavorativo dei ragazzi disabili. Pochi gesti sono naturali, immediati, spontanei e nello stesso tempo complessi e aggreganti come l’atto del mangiare: attraverso il nostro palato si riattivano tutti i sensi convogliandoli alla ricerca del grande piacere che non è più solo quello gustativo ma è anche visivo, olfattivo, tattile e uditivo. Con De@Esi accompagnamo i ragazzi con ritardi psico-cognitivi nel loro progetto di vita attraverso l’emozione di conoscere i sapori che diventa occasione di sperimentazione e conoscenza, di convivialità e confronto.

News

805, 2017

Vino e Cibo parla di noi

maggio 8th, 2017|Commenti disabilitati su Vino e Cibo parla di noi

A Bologna un esercito di professionisti per la nuova edizione dell'Evento "I 5 Sensi - Uniti per De@Esi" Clicca qui per visualizzare l'articolo.

405, 2017

Helmut Failoni parla di noi

maggio 4th, 2017|Commenti disabilitati su Helmut Failoni parla di noi

A Palazzo Re Enzo 40 super cuochi, 18 maestri pasticcieri, 6 maestri pizzaioli e 4 sfogline per una raccolta fondi benefica. Da Fèolde a Crippa, chi ci sarà.

405, 2017

Fonoprint parla di noi

maggio 4th, 2017|Commenti disabilitati su Fonoprint parla di noi

Il 13 e 14 maggio gli splendidi saloni di Palazzo Re Enzo di Bologna ospiteranno il progetto “I 5 sensi – Uniti per De@si” con l’obiettivo di raccogliere fondi per realizzare un laboratorio di [...]

405, 2017

Reporter Gourmet parla di noi

maggio 4th, 2017|Commenti disabilitati su Reporter Gourmet parla di noi

Il 13 e 14 Maggio a Bologna si terrà la seconda edizione de I 5 Sensi, evento di beneficenza promosso dallo Chef Agostino Iacobucci. Una grande festa in cui le eccellenze della cucina, della [...]

Un ringraziamento speciale a